I prezzi esposti sono IVA inclusa.

Sementi e bulbi

5 ortaggi da coltivare sul balcone

Pollici verdi (e meno verdi), è arrivata la primavera, è ora di piantare qualcosa sul vostro balcone. Piante, fiori, ma anche ortaggi. Sono tanti infatti gli ortaggi facili da coltivare in vaso, che non richiedono premure particolari, offrendovi la soddisfazione di mangiare qualcosa di sano e cresciuto con le vostre mani. Ecco qui una lista:

1. POMODORI (datterino e ciliegino): vasi ben drenanti, profondi almeno 30 cm e larghi circa 20. Mettete dell'argilla espansa sul fondo, concimate il terreno e tenete il vaso in un posto soleggiato. Trapiantate le piante di pomodoro e annaffiatele ogni giorno. Legate i fusti a dei tutori con le fascette per far crescere verticalmente le piante. Quando le temperature raggiungeranno i 25 gradi circa, produrranno i primi frutti. Se volete cimentarvi nella semina, invece, fate germinare i semi in un semenziaio a metà aprile: saranno da trapiantare in terra verso fine maggio-inizio giugno, quando faranno almeno 15-18 gradi.

2. ZUCCHINE: vasi molto drenanti, uno per ogni pianta, di almeno 20 cm di profondità e larghezza 30 cm. Trapiantate alcune piante di zucchina, posizionatele al sole e annaffiatele ogni sera. A circa 40 giorni dal trapianto cominceranno a produrre i primi frutti e continueranno per un paio di mesi. Se invece volete ricavare le zucchine dai semi, vanno interrati fra aprile a giugno.

3. LATTUGA: contenitori drenanti di dimensioni ridotte: 10-20 cm di profondità, larghi a piacimento. Il terreno può essere mischiato a torba e compost per renderlo più fertile e alla ghiaia per renderlo più drenante. Trapiantate le piante di lattuga in cubetto comprate dal vivaio, lasciando fuori il colletto e posizionandole al sole. Annaffiatele regolarmente. In poco più di un mese la lattuga sarà già pronta per essere raccolta.

4. BIETOLA DA COSTA: è una coltura piuttosto adattabile, non vuole un terreno né un clima particolari. Vasi da 20-25 cm di profondità in terriccio universale. L'impianto avviene da marzo a ottobre, la concimazione deve essere ricca di azoto e l'annaffiatura regolare.

5. MELANZANE:  vasi molto grandi, profondi almeno 40-50 cm e larghi circa 30-40 cm. Trapiantate le piantine acquistate in un vivaio, mettendole in dei solchi che ricoprirete e a una distanza di 40 cm le une dalle altre. Se potete, nel terreno mettete un po' di sabbia di fiume, ma non sassi e pietre. Annaffiate spesso, ma mai in abbondanza, e tenete il vaso al sole. Solitamente le melanzane si piantano tra maggio e giugno. Non hanno bisogno di particolari concimi, al massimo quelli naturali azotati. Se volete usare il sistema della semina, sappiate che la melanzana germina solo a temperatura superiori ai 20 gradi centrigradi: trapiantatele solo quando le temperature notturne non scendono più sotto i 15 gradi.

Mostra:
Ordina per: